Comune di Guardea

Componente TASI

Componente TASI


Aliquote e tariffe

Le aliquote in relazione all’Imposta unica comunale (IUC) - TASI, con efficacia dal 1° gennaio 2014 sono le seguenti:
 

NEL CASO IN CUI IL FABBRICATO SIA OCCUPATO DA UN SOGGETTO DIVERSO DAL PROPRIETARIO LA TASI DEVE ESSERE VERSATA NELLA SEGUENTE MISURA PERCENTUALE: 70% IL PROPRIETARIO E IL 30% L'OCCUPANTE

aliquota TASI ordinaria nella misura di 0,22 punti percentuali per:

 

  • abitazione principale e delle pertinenze della stessa, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, ed altre unità immobiliari assimilate all’abitazione principale;

  • unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari;

  • fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali come definiti dalle vigenti disposizioni;

  • casa coniugale assegnata al coniuge, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio;

  • unica unità immobiliare posseduta, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e dal personale appartenente alla carriera prefettizia, per il quale non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica;

  • ai fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati;

 

detrazione per l’abitazione principale, non soggetta ad IMU, nel caso in cui il possessore dell’immobile abbia un ISEE pari o inferiore a 8.500,00 €uro,

 

  • uro 25,00 per ciascun figlio di età non superiore a 26 anni purchè dimorante e residente anagraficamente nell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale

 

aliquota TASI ordinaria nella misura di 0,1 punti percentuali per

 

  • fabbricati rurali ad uso strumentale di cui al comma 8 dell’articolo 13 del decreto-legge n. 201 del 2011

 

aliquota TASI nella misura di 0,25 punti percentuali per

 

  • fabbricati di categoria catastale A10, C1 E C3 assoggettate ad aliquota IMU dello 0,71%

 

aliquota TASI nella misura dello 0,2 punti percentuali per

 

  • fabbricati di categoria catastale D1, D2, D7, D8 assoggettate ad aliquota dello 0,76%

 

aliquota TASI ordinaria nella misura di 0,1 punti percentuali per

  • tutti gli altri fabbricati, aree edificabili e terreni assoggettati ad aliquota IMU del 0,96%, 0,86 e 0,76;

  • unità immobiliari adibite ad abitazione principale del soggetto passivo e classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 nonché per le relative pertinenze ed assoggettate ad aliquota IMU del 0,5%.



 

Modalità di calcolo

Fabbricati: Rendita catastale + rivalutazione del 5% X moltiplicatore (come da elenco sotto riportato) x aliquota. I moltiplicatori sono:

Aree fabbricabili: valore X aliquota.

 

Terreni agricoli

I terreni agricoli sono esenti dalla TASI.

 

Dichiarazione

In sede di prima applicazione ai fini TASI vale la stessa dichiarazione presentata ai fini ICI/IMU. Per le variazioni intervenute nel 2014 la dichiarazione deve essere presentata entro il 30 giugno 2015 applicando le medesime disposizioni concernenti la presentazione della dichiarazione dell’IMU. Entro il medesimo termine deve essere dichiarato (utilizzando il modello predisposto TASI-DICHIARAZIONE DEL PROPRIETARIO) il nome dell’occupante dell’immobile (affittuario o comodatario) ai fini dell’applicazione del 30% del tributo spettante allo stesso.

 

Scadenze pagamenti

La riscossione della TASI è effettuata mediante autoliquidazione da parte del contribuente sia per quanto riguarda la quota del tributo dovuta dal possessore (70%) sia per quanto riguarda la quota dovuta dall’occupante (30%) in due rate:

- acconto entro il 16 ottobre 2014;

- saldo entro il 16 dicembre 2014.

 

Codici tributo:

3958 – abitazione principale e pertinenze

3959 – fabbricati rurali ad uso strumentale

3960 – aree edificabili

3961 – altri fabbricati

Codice catastale comune: E241
L’importo minimo dovuto ai fini dell’imposta municipale propria è pari a € 5,16, da intendersi come imposta complessiva da versare su base annua nei confronti del Comune. Se l’ammontare relativo alla prima rata non supera tale importo minimo, l’importo dovuto in acconto può essere versato cumulativamente con l’importo dovuto a saldo.